La pizza napoletana

 

La pizza MargheritaAlzi la mano chi non ne ha mai mangiata una! Il simbolo per eccellenza del mangiare italiano o della cosi’ detta cucina mediterranea (insieme alla pasta) è sicuramente la pizza. Un pasto tanto semplice quanto gustoso, completo e piacevole da mangiare, l’ideale per ogni occasione: la pausa pranzo a lavoro, una cena fra amici oppure semplicemente per il gusto armonioso che trasmette.

Nata nella terra di Pulcinella (non a caso infatti, spesso vengono raffigurati insieme) la ricetta si tramanda ormai da decenni, con una diffusione praticamente mondiale, tant’è che ormai è apprezzata e mangiata in tutto il mondo. Nonostante la sua diffusione planetaria ancora oggi, in molte occasioni, non la si cucina come si dovrebbe perchè non è dato  (ahime) sapere quali accortezze andrebbero prese, per preparare un cibo davvero buono e salutare.

Ma come si fa una buona pizza? La ricetta tradizionale prevede oltre agli ingredienti (naturalmente) di qualità, delle piccole procedure (molto semplici a dir la verità) che se rispettate possono fare davvero la differenza. Non si spaventi nessuno, non si tratta di niente di impossibile, è sufficiente solo di un po’ di attenzione.

La maggior cura la richiede l’impasto, la base della vostra pizza. Ma anche il condimento e la cottura hanno le loro esigenze e procedure ben precise. Niente paura, qui troverete la ricetta spiegata passo passo per aiutarvi (spero) a diventare dei pizzaioli provetti.

Vi state ancora chiedendo se la vera pizza deve essere alta o bassa? La risposta è che deve essere di diametro di 24 cm, fine e morbida al centro (massimo 2/3 millimetri) con un bordo più pronunciato e alto, il c.d. cornicione, spesso circa 2/3 cm e ben morbido.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>